Trattoria da Graziano – Terni

Nella Trattoria da Graziano, sapori rari si incrociano in una cucina radicata e tradizionale. Grandi prodotti tipici in un contesto curato e pieno di particolari, che denotano la sapienza della ristorazione, quella bella.

In Via Alfonzine a Terni nel quartiere Cospea, una magione fatta di pietre nude, come si usava per i vecchi casali, cattura l’attenzione. Siamo su una strada a doppia percorrenza nella periferia di Terni. Tra i grandi palazzoni, la Trattoria Da Graziano non può passare inosservata. Dal parcheggio e dal cortile inverdito da molteplici alberi, si percepisce già quell’effetto da Oasi di pace e benessere, dopo una mattinata di lavoro intensa.
Questo posto in effetti, a pranzo, è molto frequentato da personaggi incravattati (passatemi il termine). Con tutta probabilità i signori uscendo dai loro uffici, vanno a distendere mente, corpo e pancia da Graziano. Non è un caso se quando passate accanto a questo posto, il parcheggio sembri un autosalone di un certo tipo e livello.

Questa descrizione riflette i sentimenti che ho avuto a prima vista.
Anche io, ho conosciuto questo magico posto sotto consiglio per un pranzo di lavoro. Ma devo dire che pensare la Trattoria da Graziano come un posto di trattative o riunioni è veramente riduttivo e poco romantico. Questo Ristorante è si presenta come un luogo estremamente accogliente e curato. Anche se in una cascina ristrutturata, dentro si ha un bel contrasto con la ricercatezza delle sedute, delle tovaglie e stoviglie. Tutto questo non ha nulla a che vedere con una classica trattoria o con posto veloce. Le ambizioni sono molto più alte.
Quindi per prima cosa tornerò, ma a cena, dove l’atmosfera sarà sicuramente più intensa. Di sicuro la Trattoria da Graziano ha l’aria di essersi costruita la sua fama come posto speciale dove portare a pranzo un collega di lavoro, o un tuo superiore (come nel mio caso). Questo con lo scopo: per fare una porca figura e per ragionare a pancia piena.

Il posto, vi dicevo, è veramente carino e curato. Una trattoria chic che trasmette immediatamente calore, e quella sensazione che anche dalle cose semplici e della tradizione si può ricavare un certo lusso puro. Questo lusso non lo vediamo solo dai materiali, ma anche dai prodotti tutti certificati, spesso dop, provenienti dalle regioni vocate. Se seguite i social della Trattoria da Graziano sarete costantemente aggiornati sulle prelibatezze che potrete trovare nel piatto.

La cucina è sapientemente gestita dalle mani esperte di casa. La stagionalità è una regola su cui non si sgarra. Sono andata a mangiare in questo posto in periodo di funghi e ho degustato una pasta con sugo e galletti da urlo. Menzione particolare al sugo fresco, fatto con i San Marzani freschi (credo). Non è facile trovare questa tipologia così scelta, di fungo, in una trattoria.
In più, piatto della giornata erano i tagliolini con il tartufo bianco piemontese. La stagionalità, e sta volta, l’esclusività colpisce ancora.

Insomma, la Trattoria da Graziano, non è solo un posto della memoria a cui viene conferita una dignità da alta ristorazione, ma anche un posto dove si possono trovare esclusività italiane, tanta gentilezza nel personale, tanto amore dalla cucina. That’s it!