I Due Gallozzi – Caprarola (VT)

Ci troviamo nella Tuscia più caliente, quella fatta paesini che incorniciano dimore storiche addirittura papali. Non è diverso per la cittadina di Caprarola, dove si può mangiare questa pizza ottima che, con il tempo, è diventata molto famosa nelle zone limitrofe. I due Gallozzi.

Entrando nel posto, si ha subito l’effetto di essere in una bella locanda storica. Si può apprezzare dallo stile tipico della taverna o cantina, che non so voi, ma a me mettono sempre una certa sete di birra. Non ci sono moltissimi coperti, è per questo che è sempre bene prenotare. Nei fine settimana si effettuano addirittura due turni, per cercare di accontentare tutti.

Appena entrati sulla destra il banco d’accoglienza con uno spinatore serio fa sempre piacere. Birre italiane, belga e tedesche non scontate, fa ancora più piacere. Sul fondo un grande forno a legna pronto a infornare e sfornare. Il proprietario ci fa accomodare, scambiando due parole e raccontandoci un po’ le pizze che sono veramente tantissime. Le pizze hanno tutti nomi che si riferiscono a località o simili del circondario, l’ho trovata una cosa veramente divertente (per dire io ho ordinato una Madonna dell’Acuqa).

Come in altre pizzerie del viterbese, anche qui si possono scegliere due tipologie di pizza, e fare tutte le variazioni del caso perché tanto è tutto preparato sul momento.

Le pizze arrivano con estrema rapidità. Infatti essendo molto sottili, hanno bisogno di pochissima cottura.

La pasta della pizza l’ho trovata veramente gustosa e croccante. Mi ha sorpreso. Si sente che si impastano delle farine di qualità e che c’è anche della farina di semola nella stesura e in cottura rende tutto più croccante.
Le pizze sono giganti. La scelta è quella di farle comunque rotonde, quindi sono circa il doppio di una pizza classica, che straborda dal piatto e va a finire tutta sulla tovaglia.

Non siamo certo in un posto composto, quindi il tutto è divertente e invitante. Sai che mangerai bene e tanto. Cosa c’è di sbagliato?

Il condimento è abbondante e ben mushappato! Olte alle classiche pizze, ci sono delle combinazioni non scontate che convinceranno anche i più stoici della margherita a provare qualcosa di nuovo, su almeno metà pizza.

Vi consiglio vivamente di fare un giro a Palazzo Farnese e per le vie del centro, così dopo potrete gustarvi un’ottima pizza ai Due Gallozzi. Avrete sicuramente un bellissimo ricordo di Caprarola.

Per Saperne di più, andate alla pagina dedicata di mescalinabackpacker.com cliccando Qui !!!